Oltre le serie tv c’è la musica!

Periodo di cambiamenti e periodo di ossessioni, oltre alle serie tv che ho visto  poco e ho tantissimo da recuperare, la mia compagna più vicina è stata la musica, come sempre. Non esco di casa se non ho l’ipod carico, se no ci pensa il cellulare (anche se non è lo stesso), non mi sento completa se non ho un biglietto per un concerto (can’t wait for Paolo Nutini), se alla fine di un episodio di una serie non conosco qualche canzone di sottofondo devo subito andarla a cercare! Sono aggiornatissima sui miei artisti preferiti, ho una vena da groupie che purtroppo tendo a nascondere ma che esternerei manco fossi una music/fashion blogger al Coachella, diciamolo!  Insomma dopo questa introduzione a dir poco inutile, vi classifico le mie obsession del momento:

Inizio con Anna F. e la sua Too Far, diciamo che il singolo DNA è davvero orecchiabile e il suo modo così di classe di dire “i just wanna f…k your friend” mi ha subito attratto ma sapevo che dovevo cercare altro materiale su di lei ed infatti questa canzone mi ha subito rapito! Lei è austriaca, molti la criticano per il suo bad english, ma vabbè dai è figa!

https://www.youtube.com/watch?v=PfQaI28zVHI

 

Tom Odell con Sirens ha rischiato di farmi andare sotto un auto spesso, ascoltandola per strada e chiudendo distrattamente gli occhi mentre passeggiavo! E’ una canzone che ha classe, è corposa, bella e ricca! Dal suo album mi aspettavo molto di più dopo aver ascoltato e amato Another love! Credevo di esser davanti ad un giovane fenomeno, e lo credo ancora, ma uno sforzo in più lo farà ne sono certa!

https://www.youtube.com/watch?v=fBV9IzD0hTs

 

Ora è il mio”momento bimbominkia” mi sono capitati davanti questi tipetti qui che si chiamano the 1975 e invece sono più o meno degli anni ’90 in realtà e sono tutti tatuati, tutti vestiti di nero, con tagli di capelli improponibili, ma attenzione: le canzoni sono davvero orecchiabili e carine! A mio parere gli intro di Chocolate e Girls sanno proprio d’estate!

https://www.youtube.com/watch?v=FfBKqaVk2Co

Faccio un passo indietro di qualche anno perchè vi voglio far tornare in mente Wake up degli Arcade Fire e consigliarvi di ascoltarla quando siete da soli, senza proprio nessuno nessuno intorno, magari avete davanti solo un cielo limpido e immacolato, beh fate un po’ di rumore voi con questa magia!

https://www.youtube.com/watch?v=9zdNdjF-htY

E poi c’è l’uomo del momento, quello che tutte le ragazze italiane e inglesi e scozzesi stanno guardando con occhio diverso ora, perchè il ragazzo è cresciuto e direi benissimo! Non ha più quel capello lunghetto un po’ ridicolino, ma un aspetto trasandato che chissà perchè a noi ce piace assai, e che scrive canzoni dopo un bel po’ di tempo e arriva primo nelle classifiche qui e lì, insomma Paolo Nutini è tornato, dopo 5 anni con un album, ma solo dopo due anni dai concerti in Italia, e tutti lo stiamo ammirando con la bellissima Iron sky registrata ad Abbey Road e la bellissima performance di better man e il funkissimo singolo Scream (funk my life up), sì okay Caustic Love è un album da comprare e tenersi stretto, le mie preferite sono One day e Looking for something (dedicata alla mamma … sciogliamoci n’altro po’) . Ultimamente è ovunque, su youtube esce un’esibizione al giorno di qualche sua ospitata in radio o in tv in giro per l’ Europa! Merita il ragazzo e vi lascio con No other way dal vecchio album e la cover dei Chvrches “Recover” fatta l’altro giorno alla Bbc radio 1!

https://www.youtube.com/watch?v=Yza1ANuSK3E

https://www.youtube.com/watch?v=CHN0hscu9aQ

 

 

 

How i met your mother: The end!

Per me sono stati 9 anni lunghi e belli, anni in cui sono cresciuta insieme a loro, come forse avrei voluto fare con Friends che è finito quando non ero ancora neanche 18enne e che resterà comunque la mia comedy preferita di sempre. Non farò una lista degli episodi più belli, dei momenti più belli e cose così. Scrivo un post personale, come un tema di scuola intitolato “Cosa ti ha lasciato la serie tv How i met your mother?”. Gioie e dolori sicuro. Le gioie affrontate con grande ironia, a volte anche un po’ demenziale ma è normale, i dolori affrontati come solo alcune comedy sanno fare, riescono ad entrarti nel cuore come quando un rocker scrive una ballad! E’ stata una serie che mi ha lasciata sicuramente allibita con quest’ultima stagione, una madre adorabile arrivata troppo tardi e vissuta troppo poco da noi fans; un matrimonio costruito nell’arco di un’intera stagione e infranto in poche battute nell’episodio finale, la ricerca dell’anima gemella di Ted che è durata una vita e alla fine la sua vera metà era al suo fianco da sempre. E allora è proprio su questo punto su cui voglio ragionare di più, perché io come pochi altri fan ho sempre tifato, come Marshall, per la coppia Ted-Robin, perché sapevo che Ted aveva incontrato la sua compagna perfetta all’inizio e poi l’anima gemella solo alla fine della serie. Robin ha un carattere che mi ha sempre attirato molto, molto affine al mio, perciò la adoro. I momenti in cui Ted c’è  stato per lei sono infiniti ( continuerò ad amare all’infinito la puntata sulle luci di Natale in cui Robin scopre di non poter avere figli), e se hanno sviluppato questa dipendenza di Ted nei suoi confronti per 9 intere stagioni il finale non poteva essere poi così diverso. Il problema è stato che abbiamo amato troppo Tracy, the mother, e neanche noi sapevamo che sarebbe successo. Vederla amare Ted, dargli due figli, sposarlo dopo anni di convivenza e poi morire, è stata una vera pugnalata, ma la vita non è tutto rose e fiori, e un po’ di realtà in tutta questa storia forse c’era. Altro punto su cui ho sempre un po’ arricciato il naso era la relazione tra Robin e Barney, più volte ho scritto che per me Barney era un po’ come il Joey di Friends, persone così si incontrano nella vita reale, e sono quelli che forse a 40 anni solo un figlio (o una donna davvero speciale) li calmerà, ed infatti così è stato. La relazione con Robin era distruttiva, c’era tanta passione ma poche, pochissime certezze. Barney è stato uno che ha sofferto in passato e dopo una grande sofferenza si può cambiare sul serio, da quando era diventato il Barney che abbiamo conosciuto noi nella prima stagione, è stato un errore permettergli di avere Robin. La verità è che How i met your mother non ci ha mai permesso di farci innamorare di altri personaggi all’infuori dei 5 che conoscevamo, l’unica che ci hanno concesso l’hanno fatta fuori negli ultimi 3 minuti dello show. I paragoni sono brutti lo so, ma anche The big bang theory e Friends hanno saputo inserire dei personaggi nel modo giusto. Allora forse un bel finale diverso (anzi una nona stagione diversa) sarebbe stato un fidanzato per Robin e la madre in vita. Due parole su Lily e Marshall , la coppia perfetta sì, ma che comunque ha affrontato tante sfide, il personaggio di Lily, ripeto da un vecchio post, secondo me è l’essenza dello show e come dice lei stessa, della gang; lei ama Marshall, adora Ted, stravede per Robin e vuole cambiare Barney sempre! Marshall è unico perchè i ragazzi così sono rari ed è una gioia vederlo felice sia come padre e marito sia come giudice, e oltre, in carriera. Ecco, alla fine ho fatto comunque un post ricco di commenti positivi e negativi e sono uscita un po’ fuori tema. Cosa mi ha lasciato how i met your mother forse è solo dentro di me, lo ho amato come la già citata Friends, una serie che dopo anni riguardo ancora spessissimo. Una cosa è certo, mi ha lasciato tante risate che non dimenticherò mai.

https://www.youtube.com/watch?v=02GywNAVgiA

 

Anteprima “Un disastro è per sempre”

In anteprima le prime 10 pagine di “Un disastro è per sempre” di Jamie McGuire . Entriamo nel vivo del matrimonio di Abby e Travis a Las Vegas! Ora bisogna solo attendere il 17 aprile!

http://www.garzantilibri.it/anteprime/disastropersempre.pdf?utm_source=blogger&utm_medium=pdfDisastroPerSempre&utm_campaign=McGuire

True Detective: Dio benedica la HBO!

Gennaio-febbraio, come settembre-ottobre sono i mesi in cui i palinsesti televisivi americani ci propongono nuove serie tv o miniserie da amare! Viste un paio però non mi ero certo innamorata di qualcosa, ma poi sbirciando tra le proposte della Hbo spunta, illuminando i miei occhi, “True detective” ! E leggere che i protagonisti sono addirittura due dei miei preferiti di sempre e cioè Matthew McConaughey e Woody Harrelson, mi ha fatto letteralmente incollare al divano per ammirare cotanta bravura!!! La trama è questa –> http://it.wikipedia.org/wiki/True_Detective
La storia può sembrare banale all’inizio, ma già nel pilot viene messa molta carne a cuocere. Il modo di raccontare il passato del caso a cui indagano i due protagonisti Marty e Rust è a dir poco geniale e la narrazione a due voci riesce ad essere equilibrata e intrigante! Le perle di saggezza di Rust (Matthew MacConaughey) sono la mia parte preferita, ha quel modo di parlare un po’ lento e con quel accento del sud che piace parecchio! L’ambientazione è alquanto povera ma perfetta per la storia, insomma ci sono tanti punti giusti, e dopo aver visto 5 episodi già so che mi sconvolgerà negli altri 3 rimasti e mi strapperà via il cuore e mi mancherà tantissimo. Se la serie avrà un rinnovo ovviamente cambieranno trama e protagonisti, quindi questa prima stagione è da prendere come una parentesi per questi due grandi attori,  e già che ci sono, non dimenticatevi di guardare “Dallas buyers club”  in lingua originale con Matthew protagonista! Se quest’anno non vince l’oscar e lo danno a Di Caprio mi sa che il mondo va davvero al contrario!!!

M.

Lifetime ordina “Un-Real” da Marti Noxon di Buffy

Originally posted on Amore per le serie TV:

Lifetime riapre il sipario sugli appuntamenti in televisione.

Il network ha ordinato 10 episodi di “Un-Real”, una dark comedy interpretata da Shiri Appleby (“Girls”, “Chicago Fire”) e scritta e prodotta da Marti Noxon (“Buffy L’ammazzavampiri”, “Mad Men”).

La serie che da lungo tempo sta annunciando i protagonisti offrirà un dietro le quinte del caos che circonda la produzione di un programma sugli appuntamenti.

Appleby interpreterà una giovane dello staff il cui compito è manipolare le relazioni con e tra i concorrenti per ottenere il prodotto finale richiesto dal produttore esecutivo dello show.  [TV Line]

View original