Mad Max ed il femminismo della nuova era

non un #luogocomune

#MadMax Fury Road, parliamone.

Mad Max è Mad Max. Deve piacere il genere. In questo quarto Mad Max bisogna superare – senza cedere alla tentazione di andarsene – la lunga prima parte del film composta solo da inseguimenti esplosivi con ogni mezzo mobile a disposizione, per venire ripagati poi con l’accesso – finalmente – ad una sorta di trama, che è (invece) tutta al femminile.

Una specie di iniziazione esoterica.

Max grugnisce due o tre volte, lancia forse due perle di saggezza tra un grugnito e l’altro che però io mi perdo in mezzo agli eventi, affascinante per carità, ma sostanzialmente inutile: come Indiana Jones quando cerca l’arca perduta (roba da #nerd questa).

charlize theron

La protagonista invece è lei: una Furiosa, intensa e bella (ma bella davvero tanto dentro quanto fuori) Charlize Theron. Le protagoniste son le donne: quelle munte come mucche, quelle usate come fattrici, belle anch’esse come modelle (e forse…

View original post 126 altre parole

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...